Martedì, 04 Ottobre 2016 23:27

CONTRIBUTO SCOLASTICO - A.S. 2016/17

Scritto da 

Anno Scolastico 2016/2017

GUIDA AL CONTRIBUTO SCOLASTICO

SCADENZA VERSAMENTO 24/10/16

Si richiama l'attenzione di tutti i genitori alla scrupolosa osservanza del versamento del contributo scolastico. A tale scopo, per una maggiore chiarezza si riportano di seguito tutte le informazioni necessarie :

Art. 28 Regolamento d'Istituto (approvato dal consiglio d'istituto il 24/06/14)

CONTRIBUTI DELLE FAMIGLIE  Richiesta di contributi finanziari volontari alle famiglie per l’assicurazione integrativa, la realizzazione del servizio scolastico e l’arricchimento dell’Offerta Formativa (riferimenti normativi L. 59/1997 e D.I. n. 44/2001). 

Prima per gli alunni della scuola primaria  (Delibera n. 2 del 30 giugno 2008) poi per gli alunni della scuola dell’infanzia (Delibera n. 1 del 1 ottobre 2008), infine per gli alunni della scuola secondaria di primo grado (Delibera n. 4 del 3 ottobre 2013) il Consiglio d’Istituto ha deliberato di richiedere alle rispettive famiglie, all’atto dell’iscrizione o all’inizio di ciascun anno scolastico per gli alunni già frequentanti, un contributo volontario di: - scuola dell’infanzia e scuola - - - primaria: € 20,00 

- scuola secondaria di primo grado: € 25,00 

Tale contributo scolastico è inteso come autofinanziamento individuando l’entità di tale quota annuale per: -    l’assicurazione complementare (RC verso terzi + Infortuni) OBBLIGATORIA; -    l’acquisto del materiale didattico e funzionale ad uso collettivo e per l’arricchimento dell’offerta formativa; -    il libretto delle assenze; -    le fotocopie per le prove di accertamento dei livelli di competenza (iniziali, intermedie e finali). Una volta decurtato dalla quota destinata all’assicurazione complementare (RC verso terzi + Infortuni), l’importo del contributo volontario sarà destinato ad esigenze particolari che verranno definite e deliberate di anno in anno dal Consiglio d’Istituto per fronteggiare le esigenze che si determineranno lungo il percorso. Tale principio non entra in contrasto con la gratuità del servizio prevista dalla Costituzione data la natura volontaria e autodeterminata del contributo e consente comunque alle famiglie che non siano in grado di pagare di essere esonerate attraverso una procedura trasparente e condivisa. La “volontarietà” del contributo dovrebbe essere inteso come determinazione autonoma del Consiglio d’Istituto che decide di vincolare gli utenti ad un atto volontario ritenuto compatibile con le condizioni socio-economiche  del territorio  in cui opera e che consente di realizzare  in modo ottimale il piano dell’offerta formativa. Il finanziamento così ottenuto sarà inserito nel Programma Annuale, secondo quanto previsto dalle norme economiche del D.I. 44/2001 che danno all’Istituto scolastico responsabilità giuridica. 

Ogni anno, poco prima della scadenza del contratto, il Consiglio d’Istituto visiona le offerte pervenute dalle società assicurative contattate per stipulare il contratto con la più conveniente. La stipula di tale convenzione consente di ottemperare a quanto disposto dalla vigente normativa in materia di responsabilità civile. Doveroso ricordare che,dal  1 ottobre  2008,  le  istituzioni  scolastiche  non possono  più contare  sulla  polizza  regionale  di  assicurazione infortuni. Motivo per il quale, a partire da quella data, le istituzioni scolastiche devono obbligatoriamente stipulare un contratto con una C.A. per quel che riguarda gli infortuni degli alunni. Si precisa, altresì, che, nel caso di visite guidate e viaggi d’istruzione, corre l’obbligo dell’assicurazione. Ne consegue che non potranno partecipare a tali visite gli alunni sprovvisti di copertura assicurativa. Allo stesso modo si pone il problema  per  tutte  le  attività didattiche svolte in orario curriculare ed extracurriculari. La scuola non ha fondi appositamente assegnati e le famiglie devono provvedere al pagamento del premio. Non  saranno  invitate  al pagamento  del premio  solo le famiglie i cui figli sono  già in possesso di una propria assicurazione. Una copia sarà depositata entro il  20 novembre di ciascun anno scolastico. Nella dichiarazione della Compagnia di servizi assicurativi dovrà essere indicato quanto segue: -    l’assicurazione copre gli infortuni e la responsabilità civile dell’alunno in ambito scolastico; -    l’assicurazione copre l’alunno per tutto l’anno scolastico (dal 1 settembre dell’anno in corso fino al 31 agosto); -    l’assicurazione offre le stesse garanzie e gli stessi massimali dell’assicurazione scelta dalla scuola; -    l’assicurazione si impegna a sostenere le spese legali in caso di controversia. 3 - Modalità di versamento del contributo finanziario Il contributo finanziario verrà versato: - all’atto dell’iscrizione per gli alunni che si iscrivono per la prima volta e su conto corrente postale intestato alla scuola; -  entro il 30 settembre di ciascun anno scolastico per chi già frequenta la scuola. 

-  Riduzione contributo per le famiglie che hanno più figli frequentanti la scuola infanzia, la scuola primaria e/o scuola infanzia e scuola primaria:      a) n. 2 figli: € 35,00 anziché € 40,00        b) n. 3 figli: € 50,00 anziché € 60,00        c) n. 4 figli: € 70,00 anziché € 80,00

Il contributo va versato sul ccp 1008863639 intestato a : Istituto Comprensivo De Nicola-Sasso; causale : contributo scolastico (nome e cognome dell’alunno)

pagina web dedicata (link)

Il dirigente scolastico

Linda Maria-Cristina Rosi